olio essenziale di Novembre/Dicembre: Eucalipto

Ciao bella gente!
Rieccomi con la rubrica periodica sulle essenze, che mi permette di comprendere sempre più il favoloso mondo degli oli essenziali e di condividerlo con voi!
Peri i mesi di Novembre e Dicembre,  Milena ha scelto l'Eucalipto di cui ci  parla di seguito!

Arrivano i primi freddi ed ecco un valido alleato multiuso! L’olio essenziale di eucalipto, estratto dalle foglie dell’albero, con il suo profumo forte e fresco, è utilissimo quando siamo influenzati e abbiamo qualche disturbo respiratorio. Se abbiamo raffreddore, tosse, catarro, ecc., possiamo usarlo per farne dei fumenti, possiamo usarne un paio di goccine in aerosol per favorire la respirazione, farci un bagno caldo, o metterne diverse gocce all’interno di un unguento da spalmare sul petto , nella zona della gola o anche sotto il naso per favorire la respirazione. Il freddo ahimè si sente anche nelle ossa e il nostro eucalipto ci aiuta anche per i reumatismi. Possiamo farci impacchi caldi e pediluvi con qualche goccina di questo olio. Utilizzato per i massaggi può contribuire a migliorare la circolazione del sangue e favorire la vasodilatazione. Se abbiamo dei bambini con problemi respiratori consiglio per loro la varietà  Eucalyptus Radiata, un po’ più delicata di quella per adulti, l’ Eucalyptus globolus che è invece inadatta ai bambini. Sempre per i bambini possiamo usare sempre la varietà Radiata per le malattie infettive come varicella, morbillo, scarlattina, ecc., ma anche per otiti, parassiti intestinali e infezioni alle vie urinarie (io spesso lo uso come olio essenziale nel mio detergente intimo, assieme a timo, lavanda e pompelmo). Se abbiamo afte in bocca, è un valido alleato insieme al suo compagno Tea tree.
L'olio essenziale di eucalipto è anche un potente antinfiammatorio e antidolorifico e ha un elevato potere rinfrescante quando viene applicato sulla pelle. Rilassa i muscoli e migliora il flusso sanguigno verso l'area dove sono presenti dolore e infiammazione.
Per la pelle è un toccasana: utile per ustioni e vesciche, ferite, punture di insetti. Consiglio l’eucalipto per chi ha pelli miste, grasse e impure, ma anche per chi ha pelli congestionate, acne e dermatite. Con l’arrivo del freddo la pelle e le labbra ne risentono un po’ e questo olio lo possiamo utilizzare nelle nostre creme viso (che saranno un po’ più nutrienti e corpose in inverno) e nei nostri balsami labbra. Nei capelli aiuta contro i pidocchi.
Essendo anche un potente antibatterico possiamo usarlo nella cura della casa, ad esempio per arricchire i nostri detersivi ecologici per disinfettare piani, pavimenti e altre superfici. Diffonderlo inoltre in casa, in un brucia essenze, nella stanza di un malato, contribuisce  a risanare l’aria. La pulizia dell’ambiente, nel caso dell’eucalipto, non è da considerarsi solamente fisica poiché questo olio pulisce anche a livello sottile ambienti negativi, soprattutto dopo litigi o scontri. Il nostro eucalipto ha anche altri interessanti aspetti di aiuto sul piano emotivo e mentale: aiuta infatti a dare ordine al caos mentale, accresce la vigilanza e fa fermare con calma, per poter avere il tempo necessario di elaborare la soluzione migliore di un problema. Dona freschezza, concentrazione, apprendimento e voglia di evoluzione. Dona un senso di unione con l’universo, aprendo alla comunicazione e all’espressione. Per quanto riguarda le controindicazioni e gli effetti collaterali evitare l’uso nei bambini, tranne per la varietà radiata.


Ricordiamo che tutte le indicazioni descritte non si sostituiscono alle prescrizioni mediche o di terapeuti qualificati. Vanno intese a scopo indicativo, culturale, informativo e divulgativo. La prescrizione degli oli essenziali per via interna deve essere seguita da un medico o da un aromaterapeuta esperto.

Ecchi

olio essenziale del mese Ottobre: CIPRESSO

Buonaseraaa!
Eccomi qualche giorno in ritardo con la rubrica mensile sulle essenze! Il nuovo lavoro nell'hair care professionale e la conseguente nuova vita mi stanno prendendo un sacco di energie :)
Vi lascio al profumo del cipresso e alla mia cara a mica Milena Urbinati!

Oggi parliamo del CIPRESSO (Cupressus sempervirens) 
In questo periodo mi attira tanto il suo profumo caldo e leggermente asprigno e ho deciso di condividere qualche preziosa info su questo olio. La sua nota è un ponte tra base e cuore per cui favorisce un collegamento tra il piano fisico ed emozionale. Mette in comunicazione insomma il nostro stare a terra con l'apertura del cuore. Se lo osservate bene comprendete che vuole svettare in cielo portandosi dietro qualcosa da terra. Ognuno di noi associa solitamente questo albero ai cimiteri ed effettivamente un'analogia esiste. E' un'albero che ha una profonda connessione con il tema della morte e dei passaggi. Effettivamente si avvicina proprio il periodo in cui si commemorano i defunti per cui forse mi chiama proprio per questo! Il cipresso infatti scendendo nella terra in profondità in modo verticale, non interferisce con le sepolture circostanti. Associato al culto dei morti fin dall'antichità, come simbolo di vita eterna, segnando il limite tra il materiale e l’immateriale, ci aiuta a pulire ciò che serve o non serve per noi (le famose potature che tutti dovremmo fare in questo bel periodo  autunnale!). Per questo motivo il  cipresso ci è utile nei periodi di transizione, soprattutto per chi ha paura della morte o per elaborare i lutti e le separazioni affettive appena avvenuti. Se si hanno eccessi emotivi incontrollati (anche crisi di pianto), ecco che il cipresso viene in soccorso anche per questo. Questo olio calma, lavora su ansia e panico. E' utile anche alle persone distratte o che abusano delle proprie forze o che non hanno uno scopo di vita. Insegna a dire di  No e questo è molto sano!!!
E che dire delle sue azioni fisiche? E' un ottimo cicatrizzante, vasocostrittore e diuretico. Utile su ferite, edemi alle gambe, vene varicose, emorroidi, geloni, reumatismi, deficit circolatori, emorragie, mestruazioni abbondanti ed emorroidi sanguinanti. Si usa anche per bronchiti, tossi spasmodiche e afonia. Se lo usate per gengive sanguinanti vi gioverà sicuramente. Essendo un olio indicato per i passaggi è utile anche in menopausa perché regola la sudorazione eccessiva e gli squilibri ormonali. Considerando che piano piano entriamo nell'inverno ci prepara al raccoglimento interiore fisico, emotivo, mentale e spirituale.
I suoi utilizzi cosmetici sono molto interessanti: regolando la sudorazione eccessiva ha a che fare con il sistema ormonale per cui va benissimo come riequilibratore di pelli miste e su impurezze ma anche per la disidratazione cutanea. Se abbiamo couperose posssaimo prepararci una crema viso o un olio viso associando cipresso e geranio. Possiamo aggiungerlo anche nei nostri deodoranti. E' molto buono miscelato alla salvia sclarea, all'eucalipto, al legno di rosa e all'ylang ylang. Possiamo usarlo in creme, scrub o fanghi anticellulite per contrastare la ritenzione idrica. Possiamo fare un bel bagno decongestionante per aiutare la circolazione (magari dpo aver preso i primi freddi) con 10-15 goccine nell’acqua della vasca. Possiamo preparare anche un buon olio da massaggio e stimolante la circolazione aggiungendo a 100 ml di olio di mandorle o jojoba o sesamo 30 gocce di olio essenziale di cipresso oppure 10 di cipresso, 10 di rosmarino e 10 gi ginepro.
Riguardo alle CONTROINDICAZIONI e agli EFFETTI COLLATERALI non usare su soggetti epilettici e in caso di mastosi e mastiti. Evitarlo in gravidanza e allattamento.ca Milena Urbinati!

a presto!
Ecchi


Olio essenziale del mese: NEROLI

Ciao gente!
Riparto con una nuova rubrica mensile sulle proprietà degli oli essenziali ed in particolare sulle funzionalità cosmetologiche dei suddetti. Il mondo delle essenze infatti mi attrae da diverso tempo e  sviluppare una conoscenza in materia mi permette di utilizzarli consapevolmente negli spignatti. Portare avanti rubriche come questa e condividere informazioni è un'opportunità di imparare ogni volta nozioni nuove sulla cosmetologia che ai miei occhi appare stupenda e vastissima come la chimica.
Per darvi info più approfondite ho chiamato a scrivere la mia cara amica naturopata Milena Urbinati con cui porto avanti i corsi di cosmesi fai-da-te ABC Cosmesi. Che dire? Vi lascio al Neroli!




SCELTA DEL COSMETICO: insegnamento n.1 e review

Ok Ecchi, prova a finire la crema ce la puoi fare, una volta al giorno e via. 
No, mi rifiuto, la mia pelle si rifiuta.
Tranquilli, niente di tossico, anzi, l’INCI è proprio buono. Solo l’odore pungente di propoli e la texture eccessivamente grassa per la mia pelle mi hanno fatto desistere.

Oggi vi parlo proprio di un’emulsione, precisamente una crema specifica per pelli grasse e impure, a detta dell’azienda produttrice. Segreti di natura infatti vanta per questo prodotto un effetto opacizzante, dermo-protettivo ed anti-comedogenico.







POLITICA DEI COOKIE DI QUESTO SITO IN OTTEMPERANZA ALLA DIRETTIVA DEL GARANTE DELLA PRIVACY.


Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner o navbar che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

Chiuso per ferie!




post di cronaca per informarvi che chiudo momentaneamente il blog...
Quando avrò più tempo tornerò a condividere la Cosmetic-passion!
-Ecchi-

il mio ordine Glamour Cosmetics!

Ciao bellezze!
intanto buon 2015:) Avete espresso i buoni propositi per l'anno nuovo? Quanto al blog, mi sono prefissata di nutrirlo di più rispettando le scadenze e scrivere almeno un post al mese di teoria chimica dello spignatto...penso positivo e confido nella riuscita :)
Beh, passando all'argomento di oggi volevo intitolare il post: nella botte piccola c'è il vino buono!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
ECCHI Natural HalodiElenaDesign byIole